Playlist (di Spotify, sì)

Cosa si può scrivere sulle playlist che già non sia stato detto? Nulla.

Ma soprattutto, poteva l’austero musico bzur astenersi da questa disdicevole pratica? È presto detto: no!

Ecco quindi un tot di playlist confezionate dalle avide manine del musico, per vostro sommo godimento e condivisione.

Da questo link potete inviare i vostri suggerimenti: pigia qui!

Si chiede umilmente perdono per i titoli nella lingua di Albione, ma qui si deve tirare a campare…

Two minutes minimal piano

Ecco una raccolta di brani per piano solo (e per solo piano) della durata di due minuti o poco più. Scoprite anche voi il magico mondo della musica aforistica!

Al momento qui si accetta un solo brano per musicista, per evitare sovraffollamento…

One minute minimal piano

Non contento della brevità di cui sopra, il musico si lancia a capofitto in una playlist con brani della durata di un minuto circa. Si noti che si tratta sempre perlopiù di artisti emergenti (e pochi già emersi).

Anche qui in solo brano per musico, please!

Piano italiano – emerging and famous pianists from Italy

A proposito, ecco una playlist con soli artisti italiani. Stesse regole delle precedenti.


Best OWN pieces

Qui il musico ha chiesto ai vari artisti di selezionare i propri tre brani preferiti – i quali non chiedono di meglio!


Best OWN piano pieces

Ed ecco una versione solo piano della precedente.

Amatene e condividetene!

This is Halloween

Il titolo dovrebbe essere autoesplicativo…

Pico

Una playlist con brani brevissimi… ogni artista manda il suo brano più breve.

Entropy

Disordine e fantasia: ognuno è invitato a fare un po’ quel che gli pare in questa playlist collaborativa.